Un mercatino natalizio pieno di Vite di Luce

mercati natale

Nei weekend tra il 2 e il 17 dicembre, nel piccolo e caratteristico borgo di Santa Massenza, situato a poca distanza dalla città di Trento, si è tenuta l’edizione 2017 del mercatino Vite di Luce.

L’iniziativa, nata dallo spirito artigiano del luogo e dalla volontà delle persone che lo vivono, è molto apprezzata dai visitatori che vengono catapultati in un’atmosfera magica e natalizia.

Il ricco programma di appuntamenti e laboratori creativi è pensato per intrattenere sia adulti che bambini. I più piccoli, oltre ad avere la possibilità di girare liberamente per tutto il borgo, possono giocare con i lama, farsi fotografare con il viso dentro il cartone dei pupazzi di neve e assistere a spettacoli come quello circense e Dal muse con furore > Bolle, bolle, bolle.

Un’iniziativa molto apprezzata dai più grandi è, invece, il percorso guidato con i timbri. Alla prima tappa del mercatino di Santa Massenza, si trova un cartoncino con 30 caselle, una per ogni stand. Al termine del percorso è possibile inserire la cartolina in una cesta posizionata nella piazza del borgo per vincere alcuni prodotti tipici.

Oltre ai prodotti bellissimi e buonissimi, e rigorosamente fatti a mano, quello che più caratterizza l’iniziativa della Proloco Valle dei laghi è il clima che si respira tra le vie tra il borgo. Clima generato dalle persone che lo vivono e che, nonostante il freddo e la stanchezza, non si sono mai risparmiate di regalare un sorriso.

Alcune Vite di luce

Una delle Vite di luce, che sicuramente apprezzerete è quella di Andrea Pedrotti e la sua meravigliosa mamma. Nel loro stand non troverete solo ottimi prodotti, ma anche, saggi consigli per preparare delle deliziose prelibatezze.

Una di queste è la Confettura di zucca con amaretti.

confettura zucca amaretti
confettura zucca amaretti

Un’altra Vita di luce da conoscere è quella di Gianfranco Della Rossa. Un’artista che si diletta nella produzione di quelli che sono prodotti unici generati dalla sua creatività e da una lavorazione particolare, dallo spirito zen, di origine giapponese: il raku. Oggetti dalle forme insolite, con un gusto, che va dal primordiale, all’avanguardismo, da colori originalissimi con trame dal marmoreo, a particolarissimi effetti metallici e cangianti.

gianfranco-della-rossa

Altra scoperta unica è il riciclo creativo di Miriam Lucchi. I suoi ecogioielli creati dalle cialde del caffè riciclate sono state la vera scoperta del mercatino. Lasciamo giudicare a voi dalle foto..

ecogioelli
ecogioelli

Ultima ma non per importanza, e soprattutto non per simpatia, è la pittrice Patrizia Macon. Le sue creazioni con gli acquarelli vi faranno innamorare e vi trasporteranno in paesaggi incantati, mozzafiato.

Oltre ai quadri, consigliamo i biglietti di auguri fatti a mano con la doppia funzione: si regalano come bigliettini, ma finite le feste possono essere estratti dal cartoncino ed inseriti in quadretti da appendere alle pareti.

biglietti auguri
biglietti auguri

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *