Welcome

We are creative.

Follow us

Terra : un pò di “colore” al nostro viso

Terra : un pò di “colore” al nostro viso

Corregge, illumina e non solo : i mille usi di un “must” del make -up!

terra

C’è un detto che dice: “il mondo è bello perché è vario”, un detto che vale per molte situazioni, anche per il make-up femminile. Ci sono, però, dei trucchi che non possono assolutamente mancare, e la terra è uno di questi.

La terra abbronzante è un prodotto beauty pigmentato, in grado di rivelare la luminosità di un incarnato abbronzato; spesso, chi è poco esperto di make-up, pensa che la terra e il fard (o blush, in termini tecnici) siano la stessa cosa.

Niente di più sbagliato! La terra e il blush sono due cose diverse!

E’ vero, il blush, come la terra,  è un prodotto ricco di pigmenti, ed è vero anche, che viene utilizzato per donare luminosità al nostro viso, ma mentre il blush si usa SOLO sulle guance, per dare al viso un aspetto più sano e colorito, la terra può essere usata ANCHE sulle guance.

Come si utilizza

Come accennato sopra, la terra è uno dei “must have” del make-up, cioè uno di quei trucchi che non dovrebbero mai mancare nella trousse di una donna; questo perchè può essere usato in mille modi, e quindi, la rende applicabile sia in estate che in inverno.

Infatti la terra può essere usata:

  1. come illuminante
  2. per ravvivare un viso pallido
  3. per scolpire i contorni del viso (tecnica nota come contouring)

Illuminante

E’ la funzione principale svolta dalla terra; questo per la presenza, in alcune formulazioni, di vere e proprie particelle luminose, in grado di dare risalto ed intensificare l’abbronzatura.

Ravvivante

Avete un incarnato un po’ troppo pallido e volete acquisire subito un aspetto più sano? La terra fa al caso vostro.

Contouring

La terra gioca un ruolo importante anche nel cosiddetto “Contouring”, tecnica usata da molti make-up artist per delineare i tratti del viso e correggerne la forma.

 

APPROFONDIMENTI

http://www.ilmiomakeup.it/

http://www.look-dei-vip.it/articolo

No Comments

Post A Comment