Welcome

We are creative.

Follow us

In viaggio verso me stessa parte 6°

In viaggio verso me stessa parte 6°

Mi fermai. Feci un lungo respiro per calmarmi e gli risposi:

Parliamo solo…

Potevi dirlo!

E subito lui mi rispose:

Eh no io volevo vederti 😍

 

Così, spiazzata dalla sua risposta, gli inviai un vocale:

Eh ma se ti piaccio poi che fai? Io mica posso fare l’amante!

E intanto mi trovai dinnanzi al portone del suo B&B.

Aforismi Pinkidea

Aforismi Pinkidea

Ci sono

Gli scrissi.

Ti apro

Sesto piano

Cosa? Voleva davvero salissi? Ma a fare che cosa poi?

Dovevo farmi sei piani per parlare di nascosto con un ragazzo già impegnato?

Ma non esisteva proprio!

 Ma dai scendi
Vengo sul pienerottolo

Gli scrissi, decisa a non dargliela vinta.

Sali dai sei piani ce la fai

Mi rispose, presuntuoso.

Che malvagio

Gli scrissi, non trattenendo le parole e tutta la mia rabbia in corpo.

Ma che cosa stavo facendo? Pensai mentre salii i primi gradini. Ma davvero volevo fare tutta quella fatica per una persona che ancora prima di conoscerla si palesava un indiscusso imbroglio?

Stavo forse impazzendo?

Ma in quel momento, ero talmente tanto ostinata a dimostrare a me stessa che sarei riuscita a provare di nuovo emozioni di fronte a un uomo bellissimo e seducente, che me ne fregai di tutto.

Delle sue parole, della sua arroganza e indisponenza, del suo squallido mettere le mani avanti per non creare in me la benché minima illusione. Tutto.

Tutto ciò che di repellente già sapevo e potevo di gran lunga evitare.

Sono all’ultimo piano
Dove vado ?

Gli scrissi, non appena raggiunsi, stremata, l’ultima rampa di scale, col fiatone e il cuore che mi scoppiava nel petto dalla fatica.

Scendi
È al sesto
Uno sotto ahahah

Rispose lui, quasi divertito e fiero di prendersi gioco di me.

Così, stanca e umiliata, scesi quei gradini di troppo e inaspettatamente me lo trovai davanti agli occhi.

Lí. Sul pianerottolo ad aspettarmi in tutta la sua statuaria bellezza.

Allora, per un attimo, pensai che ne era valsa la pena, in fondo, tutta quella fatica.

Che, nonostante fosse già fidanzato, avrei potuto magari provare di nuovo emozioni.

Ed era tutto quello che stavo cercando da me stessa.

Il motivo fondamentale della mia profonda e cosciente follia.

 

No Comments

Post A Comment