Welcome

We are creative.

Follow us

Quello che, infondo, amavo più di lui …

Quello che, infondo, amavo più di lui …

Lui era così, maledettamente, altalenante cazzo.

Un momento sembrava considerarmi al centro del suo mondo e il momento dopo, sembrava non sapere, nemmeno, che esistevo.

Aforismi pinkidea

Aforismi pinkidea

Sí, spariva senza una ragione smettendo, dal niente, di considerarmi.

Nel peggiore dei casi, addirittura, mi diceva cose assurde, cattive, feroci.

Con una freddezza tale, da stentare a riconoscerlo.

Aforismi pinkidea

Aforismi pinkidea

Sì, c’erano dei momenti, che mi fermavo a pensare, con il viso tra le mani e mi chiedevo:

“Ma è davvero lui? Sta davvero lui dicendo questo?”

Lui, quel ragazzo dolce che mi aveva salvata dalla fine, che mi aveva protetta col suo abbraccio dal mondo intero, che mi aveva baciata, con la stessa fame che nutrivo io, che mi aveva accarezzata, con dita di seta, sulle mani, lungo le ciocche di capelli che mi ricadevano sul seno, poi sulle braccia, le cosce, la schiena, il viso.

Aforismi pinkidea

Aforismi pinkidea

Lui, che mi aveva presa per mano in mezzo alla strada.

E mi aveva anche avvolta col suo braccio, lungo quello stesso percorso.

Aforismi pinkidea

Aforismi pinkidea

Lui, che mi aveva sussurrato parole soavi e resa quella che ero, con la semplicità del suo tempo.

Proprio lui.

Come poteva dire cose tanto crudeli? Poi, con tale glacialitá”.

E quelli erano davvero i momenti che Temevo di più.

In cui affogavo nel pianto più disperato e pensavo che quella era davvero la fine.

Aforismi pinkidea

Aforismi pinkidea

La fine di tutta la mia bella e illusa speranza.

La fine del mio sentirmi maledettamente bene.

Del mio interpretare, finalmente, me stessa, dopo un’intera vita a nascondermi, per il triste timore, di essere, costantemente, sbagliata.

La fine si tutto.

Aforismi pinkidea

Aforismi pinkidea

E invece, la cosa bella di tutto questo suo essere altalenante e insopportabilmente scostante, era che, nonostante tutto, tornava sempre.

Non c’era mai una vera fine per noi.

Aforismi pinkidea

Aforismi pinkidea

Perché, in un qualche assurdo modo, non ce la faceva, a starmi distante.

A non considerarmi a lungo.

A fare la parte del menefreghista che mi ignora.

Di quello al quale non piaccio più e mi ha dimenticato, con cotanta facilitá.

No, non ci riusciva affatto.

Ed era proprio questo, che amavo di più, di lui.

Lui, era l’unico che aveva il potere di farmi battere il cuore a mille dall’emozione ad ogni suo messaggio, like o qualsiasi suo piccolo cenno, di presenza.

Aforismi pinkidea

Aforismi pinkidea

Era in grado di generarmi dentro, una tale adrenalina, da non riuscire nemmeno, a descriverla.

Mi agitava a tal punto, che a volte, mi commovevo pure, quando mi scriveva.

Ed era proprio questo suo tornare come niente fosse, questo suo esserci sempre in tanta assenza, questo suo non riuscire a fingere di non amarmi, che mi faceva amarlo, ogni giorno un po’ di più.

Amarlo più di ogni altra cosa al mondo.

Persino più di me stessa.

Perché in fondo non potevo amarmi senza amare lui.

Lui era parte di me.

Un pezzo del mio cuore.

Ed ogni mio battito era anche il suo.

Aforismi pinkidea

Aforismi pinkidea

Leggi anche:

La città del mio cuore

No Comments

Post A Comment